Hiryū-en (ex Master Bonsai) Forum  

Vai indietro   Hiryū-en (ex Master Bonsai) Forum > VARIE > Sezione di consultazione > Stili e dimensioni dei bonsai.

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 08-07-2009, 23:07   #1
Andrea Meriggioli
"Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 18,967
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito Stile ventoso

STILE VENTOSO
È uno stile che deriva da quello inclinato e, anche se molto apprezzato e applicato con risultati estremamente soddisfacenti, è poco adottato. Indubbiamente la difficoltà consiste nell'impostare e nell'equilibrare un tronco con una inclinazione così esasperata che sfidi ogni legge di gravità: bisognerà allora bilanciare la composizione facendo ricorso a qualche artifizio (radici, rilievo del terriccio, un grosso ramo in direzione opposta, una pietra, ecc.). Il grado di inclinazione del tronco sarà proporzionale al peso visivo che ingenererà nell'osservatore: a un maggiore grado di inclinazione corrisponderà un peso maggiore. E’ senza dubbio la più drammatica rappresentazione della natura a cui si rifà il bonsai. E’ l’evocazione di ambienti difficili simboleggiata dai rami che arrivano a sporgere oltre il bordo opposto del vaso. I rami che si dipartono dal tronco inclinato hanno un andamento parallelo verso una sola direzione, proprio come se fossero stati piegati dal vento, e sono inseiriti sul lato interno del tronco. Questo stile è senz’altro uno fra i più affascinanti e, più che in altri stili, denota una intima connessione fra albero e ambiente. Un vantaggio per la realizzazione del ventoso è dato dalla scelta della pianta: si farà ricorso a soggetti con rami sbilanciati più numerosi da un lato. Inoltre bisognerà tenere in considerazione la forma del tronco e scegliere una pianta con radici che affiorino robuste e ben disposte per trasmettere la sensazione che sono saldamente ancorate alla terra. La precisa angolazione del tronco ha molta importanza ed è determinante per l’assetto della pianta; qiesta è probabilmente l’interpretazione più comune, ma non è l’unica possibilità di impostazione: se la maggioranza dei rami dà la sensazione di essere stata esposta al vento, l’albero sarà classificato come ventoso qualunque sia l’impostazione del tronco. Infatti ognuno degli stili-base può essere interpretato come ventoso educando i rami. Analizziamo le caratteristiche strutturali. La forma triangolare di base deve essere anche in questo caso rispettata e pertanto è necessario creare un apice; per il potenziamento dei rami, si segue l’impostazione degli altri stili-base, anche se non è necessario seguire rigidamente questa disposizione. Un errore nel quale si incorre facilmente è quello di non dare sufficiente profondità perché si pensa di fare andare avanti tutti i rami verso una direzione dimenticando di sistemarne alcuni sul retro della pianta. Questo stile lascia molta libertà di interpre­tazione artistica. Soltanto negli stili ventoso e dei letterati è consentito dero­gare ad una regola fondamen­tale: quella di non attraversare mai la linea del tronco con rami grossi. Una delle ragioni che consente questa eccezione è che entrambi questi stili hanno pochi rami, così che la linea della pianta non viene disturba­ta. Comunque va tenuto pre­sente che l'andamento del tronco non deve essere nasco­sto dalla vegetazione e che i ra­mi devono essere impalcati sol­tanto nella metà superiore della pianta. II design dello stile ventoso è senz’altro uno fra i più difficili e non è certamente adatto ai principianti: se male impostato, ne verrebbe fuori un bonsai dall’aspetto grottesco. Quante volte la natura ci offre lo spettacolo di queste piante esposte a forti venti, ad intemperie e alle quali questi eventi atmosferici hanno impresso un andamento tanto particolare al tronco ed ai rami. Per creare questo particolare effetto di resistenza e di bellezza selvaggia dobbiamo, per prima cosa, prendere in considerazione le radici di superficie. Queste si devono irradiare dall abase del tronco per affondare con forza sul terreno e dare la sensazione all’osservatore di resistenza e di appiglio per sopportare i forti venti che flagellano l’albero; quindi non lasciare mai spazio fra radice e terreno, perché questo darebbe una impressione di instabilità e di precarietà. In questo stile hanno pure molta importanza il ritmo e la ripetizione ed è perciò che si deve applicare per i rami: è la ripetizione di questi, che tendono verso la medesima direzione, a dare all'osservatore la sensazione di udire il vento che soffia attraverso l’albero. Un albero che combatte il vento e che tenta di crescere nella direzione opposta riesce molto più interessante e crea più tensione; perciò nell’impostare lo stile ventoso, forse più che negli altri stili, l’uso dello spazio è di estrema importanza; esso bilancia il fogliame e gli spazi vuoti devono far pensare che siano stati creati proprio dal vento. La vegetazuione sui rami deve essere limitata e attente potature devono mantenerne la giusta proporzione per fare altresì risaltare le linee ondeggianti dai rami, i quali costituiscono poi la caratteristica peculiare dello stile. In genere si una un vaso basso, a meno che il bonsai non abbia un tronco di diametro considerevole: è di particolare effetto l’uso di una roccia piatta, ad esempio una lastra di ardesia. Nel fare il sottobosco non bisogna coprire tutta la superficie con muschio, ma limitarsi a piccoli tratti o, in alternativa, usare licheni. L’albero va posizionato in modo che lo spazio maggiore risulti dal lato della direzione del vento; questo accorgimento ne suggerisce il movimento e la forza, anche se può apparire, nel contesto, sbilanciato. Al momento di scegliere il tipo di pianta per o stile ventoso, vanno considerati due dati: l’albero deve avere foglie piccole o aghi corti e la varietà deve essere adatta allo stile; per esempio la maggior parte delle conifere è da preferire.
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri

Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 06:39.


Powered by vBulletin versione 3.8.2
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it