Hiryū-en (ex Master Bonsai) Forum  

Vai indietro   Hiryū-en (ex Master Bonsai) Forum > VARIE > Utility e domande tecniche

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 15-06-2010, 22:33   #1
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
Lightbulb Ridimensionamento immagini e virtual

Ciao ragazzi,apro questo thread perchè ho notato che ciclicamente si presenta il problema delle foto che "sballano" e del ridimensionamento delle stesse da parte di nuovi utenti e non solo.
Amando molto, come credo la maggior parte di noi, vedere post corredati di "succulente" immagini ho il timore che l'approccio con la manipolazione delle stesse sia o possa essere un ostacolo o un deterrente per alcuni nel postarle.

Siccome negli ultimi 18 mesi ho smanettato parecchio in questo ambito e con un software in particolare ho pensato con il consenso di Andrea di mettermi a disposizione apredo un thread che guidasse gli utenti interessati illustrando in maniera inequivocabile,dal ridimensionamento base delle foto per il forum fino al creare piccoli virtual sulle proprie piante da postare ecc....
Questo al fine di poter gustare sempre più (io per primo) le "fotine" a corredo delle descrizioni visto che mi piace molto dare un volto a ciò che leggo.

PREMESSE:

1- Premetto che questo non è il mio ambito professionale e che quello che potrò fare è trasmettere a chi ne necessita l'esperienza acquisita per l'appunto "smanettando", provando e riprovando impiegando alcune ore in maniera autodidatta, quindi con tutti i grossi limiti del caso.
Quindi ogni intervento da parte di utenti più esperti sarà ben gradito.

2- Io impegno qualche ora del mio tempo e a voi chiedo l'impegno di fare interventi il più possibile mirati e pertinenti in modo che il thread rimanga il meno dispersivo possibile per chi avrà necessità di fruirne.


Il software: Paint.NET è un programma open source che risulta essere la naturale evoluzione del classico paint ma con la possibilità di lavorare su più livelli e con strumenti che in alcuni casi possono sostituire software blasonati come photoshop , solo moolto più semplice e soprattutto gratuito, a tutt'oggi supportato periodicamente da aggiornamenti, insomma un progetto serio.

Per accedre a Paint.NET metto a disposizione,previo consenso dell'amministratore, il link di un sito pulito e sicuro dove potete scaricarlo facilmente: http://paint-net.softonic.it/


Prima di iniziare è utile sapere che...

E' bene avere chiaro,prima di apportare delle modifiche, il concetto di dimensione e di peso dell'immagine che sono i due parametri da correggere per rendere un immagine adatta ad essere inserita e visualizzata correttamente sul forum.

Dimensione dell'immagine:


La dimensione è la grandezza intesa come spazio fisico occupato sullo schermo e viene espressa solitamente in centimetri o in pixel dove una foto es: 2400x1600 indica una larghezza (sviluppo orrizzontale) di 2400 e una altezza (sviluppo verticale) di 1600.
La dimensione nel nostro caso ci interessa perchè è quella che,se troppo grande,"sballa la pagina" ossia che costringe il browser ad allargare l'impaginazione del sito dovendo scorrere da una parte all'altra con la barra di scorrimento a bordo pagina per poter vedere un contenuto troppo grande per lo schermo del PC.

Per capirci quindi se si ha un'immagine come quella dell'esempio 2400x1600 sarà necessario ridurne la dimensione fino a portarla in modo proporzionato ad essere contenuta,nella sua dimensione maggiore, entro il formato (consigliato) di 850x750 che risulta essere sul forum come un'immagine a tutta pagina pienamente godibile o più piccola se si vuole corredare con descrizioni che siano leggibili nella stessa pagina della foto.Questo soprattutto se usate l'igrandimento del testo con [Ctrl][+] molto utile per leggere lungaggini come questa senza lasciarci gli occhi..

Es: dimensione 250x137
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   logo 250x137 esempio.jpg
Visite: 1079
Dimensione:   17.0 KB
ID: 9503




Es: dimensione 500x275
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   logo 500x275 esempio.jpg
Visite: 1076
Dimensione:   50.6 KB
ID: 9504






"Peso" dell'immagine:


Per peso si intende sostanzialmente la quantità di informazioni contenute in un file.
Nel nostro caso trattandosi di file di immagine il parametro più rilevante (oltre alle dimensioni assolute viste prima) è la risoluzione della foto che determina se maggiore una miglior accuratezza nella riproduzione digitale,se minore una più veloce fruibilità da parte dei software compreso il nostro browser quando deve scaricarsi la pagina del forum per mostrarcela.
Per questi ed altri motivi viene fissato un limite al peso delle immagini da caricare che Non devono superare i 97,7Kb.

Il sistema operativo utilizzato nell'esempio è win7 ma le versioni precedenti differiscono da questo in minima parte.
Se ci fossero problemi durante il percorso li potremo risolvere in seguito.

OK SI PARTE!







RIDIMENSIONAMENTO IMMAGINI / FOTO


1- Portare il puntatore sul file da ridimensionare
-clik destro del mouse
-nella finestra a tendina selezionare Modifica
-clik sinistro e la foto viene aperta nel programma che abbimo scelto come predefinito per l'elaborazione di quel tipo di file ,nel nostro caso Paint.NET

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2 TENDINA.JPG
Visite: 1074
Dimensione:   51.4 KB
ID: 9505



2- Tralasciamo per ora le finestre degli strumenti e andiamo in alto a sinistra con il puntatore su Immagine e la selezioniamo

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   4 IMMAGINE.JPG
Visite: 1048
Dimensione:   60.2 KB
ID: 9506

-nella finestra a tendina selezioniamo Ridimensiona...

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   5 ENDINA RIDIMENS.JPG
Visite: 1042
Dimensione:   55.5 KB
ID: 9507
-si aprirà il pannello per il ridimensionamento



3- Nel pannello per il ridimensionamento assicuriamoci laprima volta che lo usiamo di aver settato come in figura:

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   6 Dimensioni immagine.JPG
Visite: 1054
Dimensione:   93.0 KB
ID: 9508

-spunta su "In dimensioni assolute"
-spunta su "Mantieni le proporzioni"
-e nella "dimensione in pixel" andiamo a modificare il valore che tra i due risulta essere il maggiore impostando:
nel caso sia la Larghezza 800 o inferiore
nel caso sia l' Altezza 700 o inferiore
-a questo punto selezioniamo ok in basso e la dimensione è sistemata.


impostando al 100% lo zoom vedremo l'immagine come effettivamente sarà postata.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   7bis zoom.JPG
Visite: 1033
Dimensione:   73.0 KB
ID: 9509



4- Per la riduzione entro i 97,7kb andiamo a farla direttamente in fase di salvataggio:
-clik sinistro su file in alto a sx
-nella finestra a tendina selezioniamo "Salva con nome" se è la prima volta che usiamo paint.NET
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   7a salva con nome.JPG
Visite: 1030
Dimensione:   61.5 KB
ID: 9510



-si apre il prompt di salvataggio dove rinominare o meno il file ed assicurarsi la prima volta che si fà l'operazione che il salvataggio avvenga come file JPEG.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   8Salva jpeg.JPG
Visite: 1031
Dimensione:   78.9 KB
ID: 9513
quindi clik su SALVA e siamo alla fine.



-si apre il pannello per "l'alleggerimento" dove muovendo il cursore in alto a sx andiamo a rimpicciolire il file per farlo stare entro i famigerati 97,7 KB.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   9 kb.JPG
Visite: 405
Dimensione:   80.2 KB
ID: 33414


clik su ok e la foto è pronta per essere caricata!






Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   logo 800x439.jpg
Visite: 1026
Dimensione:   66.3 KB
ID: 9512






Nb: più le foto hanno dimensioni piccole più conviene che siano alleggerite.
La seconda volta che si esegue l'operazione occorrerà circa metà tempo, con un pò di confidenza e le opportune scorciatoie meno di un quinto...

Per il caricamento sul forum vi rimando al Tutorial inserimento immagini


Per chiarimenti o approfondimenti dell'uso più creativo del programma rimango a disposizione.

Ultima modifica di Ros; 01-02-2012 a 22:07
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-06-2010, 22:40   #2
Andrea Meriggioli
"Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 18,940
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

Grande Ros, metto il thread in evidenza!
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 19-06-2010, 02:07   #3
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito INTRODUZIONE ALL'INTERFACCIA

Breve intro all'interfaccia per capire meglio come muoversi da subito




1- La barra degli strumenti dove
scegliere il tool adatto all'operazione
di ritocco o,manipolazione che
vogliamo eseguire.

2- La finestra dei colori dove
scegliere o creare i colori
regolandone finanche la trasparenza.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   interfaccia 1234 rid.jpg
Visite: 991
Dimensione:   45.5 KB
ID: 9582

3- La cronologia delle operazioni
che abbiamo eseguito,con la
possibilità di risalire esattamente
ad un passaggio precedente della
lavorazione per correggere o
apportare modifiche potendo
tornare rapidamente anche all'inizio.

4- La finestra dei livelli*:
Questa è concettualmente
la zona "che fa la differenza"
tra i programmi come questo
e il classico Paint di windows.

*: I layers o livelli sono da intendersi come una pila di fogli uno sull'altro sui quali possiamo indipendentemente l'uno dall'altro andare a disegnare, portare immagini o porzioni, creare sfondi per poi fonderli tra loro assegnando loro un diverso peso dal punto di vista prospettico e della trasparenza,
In pratica come se fossero fogli lucidi ma con la possibilità di stabilire il tipo e criterio per qui una traspare nell'altra ecc...

Ciao alla prossima puntata....
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-06-2010, 19:13   #4
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito Esempio 1 Montaggio:

In un primo livello si carica la foto di uno sfondo semplicemente importandola dalla sorgente d'origine, nel livello superiore si carica la foto di una piantuzza che risulterà in primo piano (se scontornata) rispetto allo sfondo ottenendo così un montaggio base delle due immagini.

Carichiamo uno sfondo aprendo il programma come visto prima clik dx-->modifica
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura sfondo.JPG
Visite: 968
Dimensione:   41.7 KB
ID: 9657




Carichiamo un soggetto tramite :Livelli-->Importa da file
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura liv importa da file.JPG
Visite: 955
Dimensione:   42.4 KB
ID: 9658


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura soggetto.JPG
Visite: 999
Dimensione:   48.2 KB
ID: 9659




Scontorniamo il soggetto (in questo caso vediamo la condizione più semplice e veloce per scontornare dove tramite lo strumento "bacchetta magica" possiamo isolare il soggetto dallo sfondo bianco e perfettamente monocromatico in 3 clik di mouse!(seleziona strum bacchetta-->seleziona area da eliminare-->taglia con la forbice) in situazioni più complesse questa può essere invece l'operazione più laboriosa per dare qualità al montaggio)
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura strum bacch zona ritagl.JPG
Visite: 957
Dimensione:   55.9 KB
ID: 9660


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura passaggio montaggio.JPG
Visite: 945
Dimensione:   46.6 KB
ID: 9662

Ecco apparsa la prima sovrapposizione.
Quello che è importante avere chiaro è che non abbiamo fatto un semplice "copia incolla" del soggetto sullo sfondo, ma li abbiamo messi su due livelli sovrapposti e indipendenti, dove il soggetto si trova sul "foglio" più in alto della pila e dove possiamo ancora spostarli e modificarli come vogliamo senza che l'uno interferisca con l'altro fino a quando non saremo soddisfatti del risultato ottenuto.

Volendo porre un oggetto idealmente tra questi due lo si andrà ad inserire in un nuovo livello creato in mezzo ai precedenti.
Quindi importiamo con Livelli-->Importa da file un'altro elemento che si posizionerà di default sul primo livello (quello più in alto) andando perciò a coprire gli altri.
Tutto quello che dobbiamo fare allora è andare nella finestra dei livelli e falo slittare in una posizione sottostante che si ponga tra il primo soggetto (pianta) e lo sfondo (rettangolo nero)
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura sposta in giù.JPG
Visite: 931
Dimensione:   58.7 KB
ID: 9663

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura sovrapposte.JPG
Visite: 934
Dimensione:   55.6 KB
ID: 9661

Ecco la profondità!!
L'effetto di un certo realismo sarà derminato da una buona scontornatura dei soggetti dal loro allineamento e dalla giusta scelta delle luci e toni già presenti o che si vanno ad artefarre.(questo per coinvolgere chi se la cava già bene ma vorrebbe migliorarsi per diletto)

Ora possiamo spostare le 3 immagini a piacimento selezionando ,di volta in volta, nella finestra dei livelli quello che si vuole rendere attivo.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   Cattura svrapposizione.JPG
Visite: 918
Dimensione:   53.0 KB
ID: 9665




Nella sua semplicità questo esempio non è da prendere come una procedura giusta in assoluto,ma dovrebbe piuttosto servire per ragionare ed entrare nella logica del montaggio dove da un certo punto in poi saranno la fantasia e il senso logico di ogniuno di noi a fare la differenza!
Si possono così intuire le potenzialità di questo modo di operare anche nel caso in qui si volessero sovrappore figure più complesse come ramificazioni e chiome nel nostro caso!

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   anigif.gif
Visite: 955
Dimensione:   19.4 KB
ID: 9668

Ciao alla prossima puntata....
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-07-2010, 23:15   #5
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito

LA SCONTORNATURA

La scontornatura meriterebbe un'intero capitolo per affinarne i "trucchetti" da adottare con il softwere gratuito e sopperire con risultati anche più che sufficenti alle aimè più potenti prestazioni di programmi più blasonati ma anche più costosi.
Vediamo le basi per iniziare a muoverci e "ritagliare" qualche chioma o qualche palchetto nel nostro caso..

Per scontornatura si intende l'operazione che serve a ritagliare,isolare un soggetto o un dettaglio da un immagine per renderlo a sua volta un'immagine a sè da applicare (copia - incolla) eventualmente dove la si vuole.
Diciamo che con l'aiuto di una tavoletta grafica e la penna o con il mouse e buona mano ferma si possono ottenere in modalità "selezione libera" risultati che rendono già abbastanza bene l'idea di cosa si sta rappresentando. Qui però proviamo a "smacchiare i leopardi, pettinare le mosche e far la punta ai confetti ecc.." e vediamo qualche strumento per realizzare al meglio e abbastanza velocemente tale operazione su dettagli frastagliati e irregolari come la vegetazione, con risultati decisamente più accurati.


Lo strumento SELEZIONE LIBERA (lazo)


Piuttosto che individuare le aree da ritagliare con selezioni quadrate o circolari è preferibile seguire i contorni della porzione da ritagliare con lo strumento <selezione con lazo> come se si stessero usando le forbici su di un foglio...
L'area selezionata verrà evidenziata da una trasparenza celeste.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   lazo 1.JPG
Visite: 954
Dimensione:   77.4 KB
ID: 10003
una volta definita la selezione si copia con l'apposito strumento COPIA in alto




e si incolla in un nuovo livello in modo da poterlo gestire autonomamente
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   lazo livello.JPG
Visite: 942
Dimensione:   70.3 KB
ID: 10004




andando a tagliare o correggere come e dove vogliamo
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   lazo sel per taglia.JPG
Visite: 949
Dimensione:   53.7 KB
ID: 10012 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   lazo taglia.JPG
Visite: 936
Dimensione:   53.3 KB
ID: 10013










Lo strumento BACCHETTA MAGICA

A volte l'area da selezionare per il ritaglio risulta essere estremamente difficile da delimitare perchè presenta un contorno complesso e dettagliato che con la selezione manuale (lazo) è impossibile da seguire fedelmente.
Lo strumento "bacchetta magica" funziona come una selezione che agisce discriminando in misura alla percentuale da noi impostata l'area puntata da quella circostante in base alla colorazione.

Per primo si seleziona lo strumento poi si imposta la percentuale di selezione e quindi si prova a cliccare sul dettaglio.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   bacchetta 1.JPG
Visite: 920
Dimensione:   65.4 KB
ID: 10007




Se l'area che risulta selezionata è troppo estesa, oltre a quello che ci interessava, si dovrà ridurre la percentuale e riprovare fino a che l'area non risulti esattamente quella voluta (raramente succede con le foto di piante e solo in particolari circostanze) o un po più piccola.
A questo punto tenendo premuto il tasto < Ctrl > sulla tastiera andremo a cliccare con il mouse sulle altre zone del particolare,regolando eventualmente ancora la percentuale,sommando così le selezioni parziali ottenute alle precedenti fino a quando tutto il particolare interessato risulterà selezionato.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   sel e ctrl.JPG
Visite: 920
Dimensione:   68.3 KB
ID: 10008




si copia e incolla poi nel nuovo livello come prima e si ritagliano manualmente le eventuali parti in eccesso creando i raccordi voluti per il montaggio dopo di che con lo strumento sposta pixel selezionati si posiziona il "palchetto" nella posizione desiderata ripetendo eventualmente l'operazione per gli altri dettagli che vogliamo aggiungere.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   palchetto sposta pixel.JPG
Visite: 905
Dimensione:   66.8 KB
ID: 10009





Quello che si noterà subito è il tipo di definizione che abbiamo così ottenuto sul nostro dettaglio! senza residui del vecchio sfondo e con un maggiore contrasto tra pieni e vuoti che risulterà di una certa importanza nel giudicare il progetto virtuale di una pianta a livello estetico creando un impatto visivo più verosimile.

originale

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   j sabina prima.jpg
Visite: 928
Dimensione:   56.3 KB
ID: 10017

con lazo
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   j sabina easy virtual classico.jpg
Visite: 908
Dimensione:   40.6 KB
ID: 10015

con bacchetta
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   j sabina easy virtual dopo.jpg
Visite: 925
Dimensione:   40.3 KB
ID: 10016

Possiamo applicare questo sistema ovviamente per tutto quello che ci interessa: una composizione, delle radici dei vasi o degli scroll fino ai tavolini ecc...

Nella prossima puntata cercherò di spiegare come creare o mascherare i "vuoti" senza doverci accontentare dell'effetto puzzle...





Ciao alla prossima puntata....

Ultima modifica di Ros; 02-07-2010 a 23:24
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-07-2010, 07:25   #6
Andrea Meriggioli
"Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 18,940
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

Bella lì!
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 01:54   #7
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito

I VUOTI

Approfitto di quest'altra immagine presa dal forum per cercare di spiegarvi come dare abbastanza facilmente una certa naturalezza agli sfondi e chiudere i buchi lasciati dalla parti indesiderate.
Niente di professionale è proprio il caso di dirlo, quì è tutto un "tanuki" ...


L'immagine di partenza:

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2 restrera base.jpg
Visite: 890
Dimensione:   94.4 KB
ID: 10855




...e l'immagine già elaborata:

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   restrera ombra vaso uti.jpg
Visite: 904
Dimensione:   52.1 KB
ID: 10864


Per quanto riguarda la creazione della vegetazione , lo spostamento del vaso e la creazione delle ombre sono realizzati con le funzioni già descritte in precedenza, concentriamoci solo su come "cammuffare" uno sfondo così eterogeneo dove abbiamo dovuto cancellare i rami originari. Questo sempre nell'ottica di dare la più possibile naturalezza all'elaborato in modo che gli artifizi distorcano il meno possibile il giudizio dell'osservatore che valuti un progetto.





Lo strumento CLONA (timbro):
Quando non ci basta solo copiare il colore con lo strumento "preleva colore" presente anche nei vecchi paint ma vogliamo duplicare la texture più completa di una zona del disegno possiamo utilizzare lo strumento clona.



Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   funzioni tmbro.JPG
Visite: 863
Dimensione:   62.9 KB
ID: 10856

1-selezioniamo lo strumento clona

2-ci assicuriamo che non siano selezionate aree specifiche dell'immagine, al di fuori delle quali lo strumento non potrà funzionare e nel caso clicchiamo la funzione in alto "deseleziona"

3-scegliamo la dimensione del puntatore come si farebbe con un normale pennello

4-ci posizioniamo nel punto che vogliamo clonare e tenendo premuto il tasto [Ctrl] della tastiera facciamo clic sinistro con il mouse;
rilasciamo il tasto [Ctrl] e spostiamo il puntatore nella zona sulla quale vogliamo clonare (per coprirla con la selezione di texture precedente) clic sinistro per clonare,come se si usasse un normale pennello.

potremo in questo modo ricostruire piccole porzioni mancanti di tronchi,rami,sfondi e altri oggetti, riproponendo semplicemente una zona esistente sopra a quella verosimilmente assimilabile.
Sarà anche interessante capire come questo strumento ci può permettere di "cancellare" imperfezioni senza lasciare "vuoti di sfondo" andando in realtà a coprire le pecche con porzioni clonate da aree limitrofe.


Esempio: capita spesso come in questo caso che della vegetazione indesiderata copra una porzione di tronco....



Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   clona ramo prima.JPG
Visite: 866
Dimensione:   47.0 KB
ID: 10857 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   clona ramo dopo.JPG
Visite: 862
Dimensione:   42.4 KB
ID: 10858






Per aree più estese il discorso cambia...
e propongo queste 2 procedure da adottare a secondo dei casi:


Esempio 1: è possibile selezionare il ramo da occultare con la bacchetta magica o con una selezione libera, poi si sposta la selezione (nb:con lo strum. "sposta selezione" senza toccare l'immagine) su di un'area adiacente e coerente con quella da coprire, a questo punto copia-incolla si crea un "tassello" dell'esatta forma della zona da rendere vuota ma con la texture dello sfondo e la si andrà ad applicare come una "pezza" proprio sul ramo o sull' area da nascondere (con l'eventuale possibilità di allargarlo e allungarlo a piacimento).



Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   sel area da rimpiazz.JPG
Visite: 855
Dimensione:   71.5 KB
ID: 10859


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   sposta selezione.JPG
Visite: 862
Dimensione:   71.1 KB
ID: 10860


1 copia-> 2 incolla-> 3 sposta pixel .....e la si andrà ad applicare come una "pezza" proprio sul ramo o sull' area da nascondere .....
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1 2 3 sposta pixel.JPG
Visite: 848
Dimensione:   71.7 KB
ID: 10861







Con lo stesso principio e l'uso dei livelli è stato eseguito il "vuoto 1" sul ramo di destra....

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   vuoto 1 prima-dopo.jpg
Visite: 842
Dimensione:   60.1 KB
ID: 10862





Esempio 2: quando è necessaria una maggiore coerenza nella continuità dello sfondo bisogna procedere diversamente, come nel caso della rete metallica in alto a sinistra:
Questa non è semplice da spiegare ma dà molta soddisfazione...

Si crea un nuovo livello con la porzione scontornata(basta una parte del profilo) di pianta che deve rimanere "buona" e lo si pone in cima alla pila dei livelli togliendo per il momento la spunta da questo per renderlo invisibile, poi si seleziona con un pò di inventiva una parte di sfondo coerente (che possa dare l'impressione della continuità) con quella già esistente e la si copia-incolla in modo che il risultato sia abbastanza credibile o per lo meno che non attiri l'attenzione.
E'possibile anche allungare e allargare la selezione incollata ma questo porterà inevitabilbente in alcuni casi a sbordare e coprire un pò la pianta ma, riattivando la visibilità del livello creato in precedenza, il risultato sarà ineccepibile .....


Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   vuoto 2.JPG
Visite: 852
Dimensione:   70.7 KB
ID: 10863






.......a questo punto direi che quello che serve per cimentarsi senza "perdere" una valanga di tempo ci sia tutto

Non sempre in tutti i passaggi ho dettagliato completamente le procedure altrimenti ne usciva un mattone illeggibile oltre a quello che forse già può essere .
Quindi,se qualcuno che prova a cimentarsi si trova in difficoltà o sia necessario qualsiasi chiarimento resto volentieri a disposizione quì....






- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Sperando di aver fatto cosa gradita a qualcuno termina qui il thread a puntate; dedicato a questo Forum di persone la qui passione viscerale per la natura mi ha incoraggiato, insegnato, gustato,divertito e tenuto compagnia in questi ultimi mesi .
Ciao


Roberto ROS
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 10:57   #8
Andrea Meriggioli
"Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 18,940
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

Te sei troppo avanti con sti virtual!
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 17:31   #9
giuseppe1981
Mette il filo
 
Registrato dal: Mon Mar 2009
Provincia: Parma
Messaggi: 567
predefinito

Interessante rosario,mi stò cimentanto con il programma...speriamo piano piano di riuscire a conbinare qualcosa.
giuseppe1981 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 18:07   #10
Andrea Meriggioli
"Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 18,940
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

Magari vuoi dire Roberto!
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 18:21   #11
giuseppe1981
Mette il filo
 
Registrato dal: Mon Mar 2009
Provincia: Parma
Messaggi: 567
predefinito

Già andrea,volevo dire roberto.
giuseppe1981 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 18:39   #12
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da giuseppe1981 Visualizza il messaggio
Interessante rosario,mi stò cimentanto con il programma...speriamo piano piano di riuscire a conbinare qualcosa.
Buon divertimento Giusuppe! se ti inceppi da qualche parte non ti avvilire e chiedi pure
Per il "rosario" forse è anche un pò colpa mia....potevo anche scegliermi un'altro nik
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 19:52   #13
Giancarlo
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

Ros, hai fatto un lavoro eccezionale!!!

Molte cose le sapevo e molte altre no'...anche se per un vecchietto come me' comincia ad essere troppo complicato seguirti.......

Sono certo pero, che hai reso un grande servigio a molti.....bravo!!
  Rispondi quotando
Vecchio 07-08-2010, 21:44   #14
Ros
Maniscalco del Ducato
 
L'avatar di Ros
 
Registrato dal: Thu Feb 2010
Provincia: tra Mo & Bo
Messaggi: 5,832
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Giancarlo Visualizza il messaggio
Ros, hai fatto un lavoro eccezionale!!!

Molte cose le sapevo e molte altre no'...anche se per un vecchietto come me' comincia ad essere troppo complicato seguirti.......

Sono certo pero, che hai reso un grande servigio a molti.....bravo!!
Giancarlo, ce ne fossero di "vecchietti" svegli come te....
non ho il minimo dubbio che tu sia invece perfettamente in grado di
padroneggiare questi giochetti , il fatto è che non tutto si riesce a spiegare perfettamente e immagino di aver dato per scontato cose che magari non lo sono...o preso giri di parole forse poco chiari per concentrare il più possibile la cosa, io stesso se mi trovassi di fronte all'argomento in questo modo avrei serie difficoltà a digerirla, anzi credo proprio che mi rimarrebbe un pò pesante..
Il segreto è fare passi piccoli e iniziare con cose semplici aggiungendo un pò alla volta i vari strumenti passando a quelli successivi solo quando si pedroneggiano discretamente i precedenti poi se ci sono dubbi chiedere, chiedere ,chiedere per risparmiare tempo e frustrazioni che io ho già pagato a suo tempo , quindi perchè pagare 2 volte?
Ros non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 08-08-2010, 13:32   #15
Giancarlo
Guest
 
Messaggi: n/a
predefinito

Provero' a seguire e mettere in pratica cio' che hai detto nel poco tempo che ho a disposizione Ros.....grazie ancora!
  Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri


Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18:05.


Powered by vBulletin versione 3.8.2
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it